Rovigo, visitare, informazioni, turismo

Rovigo, visitare la città

"la terra, il cui produr di rose le dié piacevol nome in greche voci"

 -Ludovico Ariosto ne "L'Orlando Furioso" -

Visitare Rovigo, informazioni turistiche

• Rovigo è una piccola città del Veneto di epoca medioevale posizionata tra le sponde di due fiumi italiani molto importanti, l’Adige e il Po,  dove prende origine il nome Polesine identificando l’area che a est sfocia nel Delta del Po proclamato Patrimonio della Biosfera dall'Unesco.

 

Un territorio con una storia antica, dove sono custoditi numerosi reperti archeologici che documentano il Polesine dall'età del Bronzo al periodo rinascimentale. Rovigo è stata terra di conquista contesa dalle Repubblica di Venezia e dall’egemonia di Ferrara. Testimoni dei passaggi storico-politici restano visibili oggi l’antica fortificazione del Castello medioevale in parte visibile con mura e torri, come la Torre Donà e la Torre Grimani. La città è ricca di palazzi nobili in centro storico dove si manifestano le influenze architettoniche dell’epoca. Rovigo è una piccola perla, dove tutto è a misura d’uomo, ricca di portici e passaggi tra vie lastricate di porfido spiccano Palazzo Roverella, Palazzo Roncale e il Palazzo della Borsa dove si racconta la storia cittadina assieme alla Torre dell’Orologio, alla Colonna con il Leone alato Veneziano e il Palazzo della Gran Guardia.

Molto suggestive e uniche sono le antiche Porte della cinta muraria che rappresentavano la fortificazione medioevale di accesso alla città, Porta San Bortolo e Porta San Agostino, due delle otto presenti all’epoca, mentre la torre Pighin visibile anch’essa è una testimonianza della difesa.

 

La storia di Rovigo è compresa nella famosa chiesa del Tempio della Beata Vergine del Soccorso, detta la Rotonda, testimonianza culturale e storica delle nostre origini dove in essa sono incastrate la memoria del luogo e della riconoscenza dei cittadini alla figura religiosa. Molti reperti delle antiche mura fanno parte della costruzione.

La Rotonda è un vero e proprio scrigno di opere d’arte che tutti ci invidiano e che è tappa di numerosi visitatori durante l'anno.

 



Cenni e storia dei luoghi