Tradizioni Locali

Rovigo è nota per tanti aspetti, quello innanzitutto della sua posizione, vicino al Delta del Po, una terra tra due Fiumi come spesso trovate nei cenni storici. Ma è anche una città medioevale, una volta attorniata da mura perimetrali. Un territorio immerso nella campagna e ricco di tradizioni locali, ricorrenze che hanno fatto storia. Appuntamenti e peculiarità che abbiamo il piacere di raccontare.

 


Buon Gusto non mente! Il Cibo in Italia mette tutti d'accordo, a tavola come in tour

Proprio così, lo sappiamo tutti, non è solo un detto, ma un dato di fatto!

Le grandi decisioni familiari e di lavoro le abbiamo prese attorno ad un tavolo, meglio se preparato!

E quando facciamo un Tour e usciamo in compagnia per una visita di piacere in qualche luogo, una tappa che non manca mai è il fermarsi in un locale tipico e scegliere un locale consigliato in zona!

leggi di più

Festival Opera Prima Rovigo - Generazioni

Festival Opera Prima riprende a Rovigo dopo quasi 10 anni. Saranno un successo le performance messe in calendario dal 13 a 16 Settembre 2018.

Arti Visive, Arti Figurative, Teatro, Arte Contemporanea, nuove Creatività, Autori e Artisti si esibiranno in diverse locations nel centro della città di Rovigo

leggi di più

Rovigoto, il 15 settembre 2018 prende il via l'evento enogastronomico itinerante tra gusto e tradizioni

L'evento rodigino prende il via il 15 settembre 2018 a Rovigo. Due percorsi itineranti tra i sapori e le ricette dedicate alle tradizioni del gusto polesano con la Via dell'Ambra e la Via del Sale

leggi di più

Ferragosto, i locali aperti e chiusi a Rovigo. Origine e storia della festa

Ci Siamo, le ferie per la stragrande maggioranza degli italiani includono la data del 15 Agosto.

Nell'augurarvi Buone Ferie ferragostane, per chi resta e per chi viene in città abbiamo stilato una lista dei locali chiusi o aperti per ferie.

Abbiamo anche approfondito la ricerca inserendo i motivi dei festeggiamenti e da dove prende origine la storia.

( tempo di lettura stimato 3 min. )

leggi di più

Aperitivamente parlando, lo Spritz origine storia della bevanda più in voga

La bevanda diventata un must dell'aperitivo di usanza mondial-popolare ha la sua storia proprio qui nel Triveneto e meglio collocata nel Veneto e zona veneziana. Nasce nell'800 e si è evoluta fino ai giorni nostri. Un excursus storico notevole che ha accompagnato dapprima i soldati austro-ungarici ed ora è popolare ad ogni fascia d'età.

leggi di più

Festa del Redentore, storia e tradizioni venete

Tra il 1575 e il 1577 Venezia fu colpita da quella che forse potrebbe essere definita la più terribile epidemia di peste della città lagunare dopo quella del 1348.

 

leggi di più

Rovigo, in molti la amano, altri la criticano. Ecco alcuni motivi per comprendere

Rovigo, cittadina veneta nord est d'Italia, terra di mezzo ma anche un luogo di enormi pregi. Chi la visita lo dice, piace Rovigo per la tranquillità e bellezza oltre a essere tutto a portata di mano. Ma c'è sempre un lamento di fondo che rispecchia il cittadino di un luogo, ovunque voi andiate, lo sentirete sempre. E' una questione di mentalità e di cultura. Non parliamo dei problemi che ha ogni città, ma ci concentriamo su alcuni punti per meglio comprendere il perchè la città di Rovigo cade sempre in una contrapposizione perenne di opinioni e punti di vista.

leggi di più

Le vie del Centro Storico di Rovigo. Via Badaloni

Una parte del cuore di Rovigo, via Badaloni una strada e un percorso ricco di storia a due passi dalle piazze principali, la si raggiunge arrivando a piedi dal Duomo di Santo Stefano o da Piazza Matteotti attraversando uno dei luoghi più significativi e importanti della città.

leggi di più

Maggio Rodigino, un mese di eventi in centro storico a Rovigo

Il cartellone del Maggio Rodigino si arricchisce di 19 eventi. La città ha risposto con entusiasmo al Bando, portando  così nuove idee che contribuiranno a valorizzare la rassegna durante il mese dedicato alla cultura e allo spettacolo.

leggi di più

San Bellino Festa del Patrono di Rovigo

Il 26 Novembre è San Bellino, il Santo patrono della diocesi di Adria e Rovigo.
Bellino fu ucciso nel 1147 e la leggenda narra che il corpo del santo, sepolto nel fango e nella neve, fosse trovato da un cane. Per questo motivo nel giorno della ricorrenza del santo i cani portano un fiocco rosso legato al collare.

• Bellino era vescovo di Padova al tempo delle lotte tra Papa e Imperatore. Per questi motivi, cui si devono aggiungere le lotte tra Vescovi e monasteri, fu ucciso nel 1147 nei pressi di Fratta Polesine, in un luogo disabitato e paludoso, facile per le imboscate dei briganti. Egli percorreva questa strada quasi certamente per recarsi alla Vangadizza, il potente monastero dove attualmente sorge Badia Polesine.

leggi di più